Archivio

Posts Tagged ‘AVVENTURA’

Ultimo

14 ottobre 2011 Commenti chiusi

Finalmente Ultimo è arrivato in Italia!

C’è poco da aggiungere a quanto riporta il sito dell’Editore:

Stan Lee, il leggendario cocreatore di icone Marvel come Spider-Man, gli X-Men, Hulk e Iron Man, entra nel mondo dei manga! In collaborazione con Hiroyuki Takei, l’autore di Shaman King, ha dato vita a un’epica avventura che risponde a una domanda affascinante: ignorando qualsiasi implicazione morale, qual è la forza più potente nell’universo, il bene assoluto o il male assoluto? Per trovare la risposta, un misterioso individuo, Dunstan, ha incarnato l’essenza del bene e del male in due karakuri doji, bambole meccaniche con le fattezze di due ragazzi prive di emozioni umane. Una volta attivate, attraverseranno il tempo e lo spazio finché non arriverà per loro il momento di combattere il duello finale! A ritrovarsi coinvolto nel mezzo di questa battaglia sarà un ragazzo ignaro di tutto… Il meglio di Giappone e Stati Uniti si fonde nell’evento più emozionante dell’anno!

Panini Comics, 216 pagine, € 3,90


Astonishing Spider Man & Wolverine

20 luglio 2011 Commenti chiusi

Tra le recenti linee editoriali della Marvel spicca la collana Astonishing, nella quale autori di un certo calibro si cimentano con miniserie slegate dalla continuity e quindi accessibili ed apprezzabili anche ad un pubblico che non segue le serie regolari e non ha particolare familiarità con il complesso universo Marvel. A Jason Aaron e Adam Kubert sono affidate le vicende di Spider-Man e Wolverine, insolita coppia che si trova catapultata nel Cretaceo prima e in un ipotetico futuro alternativo poi… spaesati e disorientati i due dovranno cercare di capire come e perché di questi salti spazio temporali.

La sceneggiatura frizzante, il ritmo narrativo incalzante e un gioco continuo di citazioni e rimandi fanno di questo fumetto una lettura gustosa e divertente. Grazie anche a dialoghi siparietti tipici del più classico fumetto supereroistico («Non importa quante volte lo dico… non mi lascerai mai in pace, eh, Parker?» «Fidati, lo farei se potessi. Ma poi dove beccherei la mia dose regolare di violenza gratuita e caratteraccio canadese? Dovrei tornare ad allenare la squadra di hockey del liceo»).

Panini Comics, 48 pagine € 3

The Legend of Zelda – Oracles

6 luglio 2011 Commenti chiusi

Siete cresciuti anche voi a pane e Game Boy? E avete trascorso giorni e giorni vagabondando per Hyrule, arrivando a conoscerla meglio del vostro quartiere? E avete passato  notti insonni cercando di risolvere gli enigmi del dungeon del Drago Danzante o della Grotta Sirena? E ancora oggi quando vedete un triangolo vi viene spontaneo pesare alla Triforza? E magari avete acquistato un Nintendo 3DS solo per poter rigiocare a quel capolavoro che è Ocarina of Time? Bè, se avete risposto positivamente ad almeno due domande, allora siete probabilmente anche voi degli Zelda-dipendenti.

Imperdibili quindi i due volumi pubblicati da J-Pop The Legend of Zelda – Oracle of Ages e The Legend of Zelda – Oracle of Seasons, ispirati ai videogiochi omonimi usciti nel 2001 per Game Boy Color dei quali ripercorrono fedelmente -seppur in modo un po’ frettoloso- la trama. Scritti ed illustrati da Akira Himekawa, pseudonimo delle due autrici A. Honda e  S. Nagano che hanno curato anche le altre riduzioni a fumetti della saga di Zelda.

The Legend of Zelda – Oracle of Ages: 194 pagine, € 5,90

The Legend of Zelda – Oracle of Seasons: 192 pagine, € 5,90

Arrowsmith – il Fascino della Divisa

4 luglio 2011 Commenti chiusi

In un saggio sulla fiaba Tolkien distingueva l’evasione del prigioniero dalla fuga del disertore: il primo si immerge nella fantastico per vedere e comprendere le cose in una prospettiva più ampia e gettare nuova luce sulla realtà che fatta spesso di ombre e chiaroscuri. Il disertore invece cerca nella narrazione fantastica solo un’oasi nella quale rifugiarsi per non affrontare la vita nella sua concretezza. Leggendo Arrowsmith –  il Fascino della Divisa, si vive decisamente la prima delle due esperienze: si entra in un mondo fantasy popolato da troll, draghi, maghi ed incantesimi e quando se ne esce ci si riscopre arricchiti, più consapevoli.

Alla base di questa opera scritta da Kurt Busiek e splendidamente illustrata da  Carlos Pacheco c’è un’ipotesi narrativa insolita, ma efficace: come sarebbe stata la prima guerra mondiale se fosse stata combattuta in una realtà nel quale esistono la magia e tutte le creature tipiche della letteratura fantasy? La risposta si ha sfogliando le prime pagine di Arrowsmith, trovandosi immediatamente rapiti dalla sorprendente ricchezza immaginifica di questo mondo, così simile al nostro eppure così diverso. In esso si dipanano le vicende del giovane Fletcher Arrowsmith, che lascia la sua tranquilla vita in capagna per arruolarsi e diventare aviere, spinto dal desiderio di fare la propria parte e schierarsi dalla parte del “bene”. La storia prende così i contorni di un romanzo di formazione nel quale la crescita umana del protagonista attraversa le fasi dell’entusiasmo, dell’idealismo e poi della disillusione quando si trova faccia a faccia con l’orrore della guerra, con la morte che non è più un evento eroico, isolato, ma una tragica e crudele consuetudine. Ed ecco che la favola di Arrowsmith –  il Fascino della Divisa diventa una riflessione amara sulla guerra, sul significato della vita, sulla ferocia dell’uomo che è la stessa, sia che si impugni un fucile, sia che si voli con un drago lanciando incantesimi.

Un volume che pur mantenendo il ritmo e il dinamismo dei migliori fumetti d’azione, si rivela intenso, toccante,  emozionale. All’ultima pagina si vorrebbe poter continuare la lettura… ma a questo pare che i due autori abbiano già pensato: è stata infatti annunciata una seconda serie di storie di Arrowsmith dal titolo “Far from the fields we know“. Speriamo di poterle leggere presto!

 

Magic Press edizioni, 156 pagine, € 13

 

I Giorni della Sposa

17 giugno 2011 Commenti chiusi

Tra le novità arrivate ultimamente, ci ha positivamente colpito I Giorni della Sposa di Kaoru Mori, autrice famosa per Emma.

È un manga di ambientazione storica caratterizzato da un tratto curatissimo, elegante ed estremamente particolareggiato e da un’attenzione alla psicologia dei personaggi che si delinea attraverso piccoli particolari e sfumature allo stesso tempo delicate e profondamente realistiche. Nonostante la sensibilità femminile dell’autrice emerga sia nel tratto, sia nella narrazione, I Giorni della Sposa non si esaurisce nelle categorie shoujo o josei, ma risulta godibile a chiunque ricerchi un’opera di buona qualità.

La trama dal sito dell’editore:

Ambientato in Asia Centrale, lungo la Via della Seta, questo nuovo manga di Kauru Mori narra le vicende della bella ventenne Amira, giovane donna che cavalca e tira con l’arco come un uomo e del suo giovane compagno Karluc, fanciullo appena dodicenne, figlio di una tribù lontana. Vinti gli imbarazzi iniziali, i due novelli sposi riusciranno a trovare e coltivare una loro dimensione affettiva, ma le dure leggi tribali turberanno la loro già complessa quotidianità.
Un’opera delicata e toccante, impreziosita da disegni emozionanti, capaci di far vivere nella mente del lettore le suggestioni profonde di una terra misteriosa. Una favola ancestrale, romantica e affascinante.
Candidata al premio Taisho 2011.

Qui è possibile leggere on line le prime pagine del manga.

196 pagine, € 6

Billy Bat

7 giugno 2011 Commenti chiusi

Il primo numero di Billy Bat non ha fatto a tempo ad arrivare in negozio, che è andato subito esaurito. Il successo italiano della nuova opera del Maestro Urasawa segue il successo in Patria, dove il sesto volume ha debuttato al numero 1 della classifica dei manga più venduti.

Da oggi Billy Bat è di nuovo disponibile in negozio… bè, fino ad esaurimento scorte, ovviamente!

 

La trama dal sito dell’editore:

Kevin Yamagata è un fumettista nippo-americano alle prese con la serie Billy Bat, il cui protagonista è l’omonimo detective-pipistrello. La serie sta ottenendo un successo insperato quando una semplice quanto deflagrante osservazione inizia ad abitare, come un tarlo, la mente di Kevin: pare che il suo Billy Bat somigli tantissimo al personaggio di un manga giapponese. Partire alla volta della terra del Sol Levante è l’unico modo che il fumettista ha di “smascherare” il suo plagio (inconscio, sia ben chiaro).

Ed è nella terra natale dei genitori di Kevin che il racconto acquista corpo, si fa intenso, incalzante, si fa metaracconto. È in Giappone che il fumettista (e con lui il lettore) è risucchiato in un vortice in cui le macchinazioni, i delitti e la cospirazione muovono le fila della narrazione, alternandosi a racconti solo in apparenza altri.

Il primo volume della serie capolavoro di Naoki UrasawaTakashi Nagasaki vi invita a entrare… Benvenuti in un labirinto in cui i piani narrativi si sovrappongono con ritmo pressante, in cui i racconti si susseguono e si intrecciano magistralmente, in cui distinguere ciò che è reale da ciò che non lo è può essere arduo…

QUI è possibile leggere una preview online.


Dalla console alla pagina stampata…

11 maggio 2011 Commenti chiusi

Da segnalare due uscite per gli amanti dei videogiochi

The Legend of Zelda – Majora’s Mask

Ormai un classico di casa Nintendo, seguito ideale dello splendido Ocarina of Time, Majora’s Mask è considerato l’episodio più cupo della saga di Zelda. Link ha solo tre giorni per fermare l’apocalisse ed evitare che la luna esca dalla sua orbita per schiantarsi sulla città di Clock Town.

Nel volumetto autoconclusivo pubblicato da J-Pop, si rivivono i passaggi chiave del gioco tra paesaggi e personaggi diventati ormai familiari per gli appassionati di Zelda: i Goron, i Deku, gli Zora, il misterioso venditore di maschere e via dicendo… e si rivive in qualche modo la magia di un gioco indimenticabile ed indimenticato.

210 pagine, € 5,90

 

Breath of Fire IV n.1

Nata nel lontano 1993 su Supernintendo, la serie di Breath of Fire è diventata presto un classico nel genere RPG contando diversi episodi su Game Boy, Play Station, Play Station Portable e Play Station 2.

La mini serie in 4 volumi proposta da GP segue la trama del quarto Breath of Fire, a partire dall’incontro tra la principessa alata Nina e l’enigmatico Ryu dotato del potere di trasformarsi in un dragone. E con loro, con il guerriero Cray e l’androide Ershin, inizia il viaggio alla ricerca della principessa Elina, misteriosamente scomparsa dal regno di Wyndia.

Autore dell’opera è lo stesso Hitoshi Ichimura di Tales of Simphonya, altra ottima trasposizione di un videogioco.

176 pagine, € 5,90