Home > Arrivi in negozio, Consigliati, Fumetti > Fumetto d’Autore

Fumetto d’Autore

9 febbraio 2012

Abbiamo fatto un po’ di rifornimento di opere d’Autore. Ecco cosa è arrivato oggi in negozio:


David Mazzucchelli – Asterios Polyp


La trama dal sito dell’Editore:

A cinquant’anni Asterios Polyp, celebre e brillante architetto, ha perso tutto. Il suo matrimonio con la giovane scultrice Hana è andato in pezzi, la sua casa è stata distrutta da un incendio. Per ricominciare fugge nell’anonimato, in una cittadina della profonda provincia americana, dove trova un lavoro come meccanico per auto.
Parte da qui l’atteso capolavoro di David Mazzucchelli: un graphic novel realizzato nel corso di dieci anni, che a partire da un singolo personaggio allarga lo sguardo fino agli orizzonti e ai temi universali del Grande romanzo americano. Come avviene in scrittori quali Pynchon, De Lillo, Philip Roth, alle cui opere questo libro è stato paragonato. Asterios incontra persone semplici e sagge, come la misteriosa Ursula Major, con cui discutere di filosofia, religione, estetica e storia. Architetto “di carta”, progettista di splendidi edifici mai realizzati, si trova a confrontare la sua arida razionalità con il caos dei sentimenti e degli affetti e la confusione della vita vera. Già autore dell’adattamento in versione graphic novel del romanzo di Paul Auster Città di vetro, Mazzucchelli stavolta esplora e spinge al massimo le possibilità narrative e visive del linguaggio del fumetto, usando con eleganza ed efficacia forme, colori, stili diversi per caratterizzare personaggi ed emozioni.
Asterios Polyp parla del dualismo tra natura e cultura, di doppie identità, di gioie e dolori della vita di coppia e del caso che governa le nostre esistenze, del mito classico di Orfeo: tutto senza mai smettere di raccontare la storia semplice ed appassionante di un amore perduto e ritrovato. Una commedia satirica sul matrimonio ma anche un romanzo filosofico per i nostri tempi, una nuova pietra miliare non solo per gli appassionati di graphic novel. Un libro che, nel giro di un anno, ha vinto il Book Prize del Los Angeles Times, i premi statunitensi Eisner e Harvey e il Grand Prix francese del festival di Angouleme, la più prestigiosa vetrina europea del romanzo disegnato.

Coconino, 344 pagine, € 29

 

Élodie Durand – La parentesi

La trama dal sito dell’Editore:

La storia di una giovane donna che non si arrende. La testimonianza in prima persona della sua lotta coraggiosa contro la malattia che le ruba i ricordi, le toglie le parole, la isola dalla vita.

Molto più di un’autobiografia: un racconto intenso e commovente sulla ricostruzione della memoria e dell’identità attraverso le arti creative del disegno e della narrazione.La parentesi è la storia di una ragazza che perde a poco a poco la memoria: prima l’alfabeto, poi i numeri, l’indirizzo, i nomi, il proprio nome. La storia vera di Élodie Durand, illustratrice e autrice di graphic novel oggi trentenne che ha dovuto lottare contro l’epilessia e un tumore al cervello. È sola in strada, un pomeriggio, e non sa se sta aspettando l’autobus o se ne è appena scesa. Ha paura, ma non sa di che cosa. “L’epilessia è una scintilla che provoca un cortocircuito che scollega dalla vita”. Nel mare magnum della totale perdita di sé, la protagonista del romanzo si aggrappa ad un quaderno nero, sul quale comincia a fare dei disegni. Solo per sé, quasi in segreto. Senza pensare, così come vengono. Disegna ciò che non capisce più, quello che non sa più esprimere a parole. All’inizio si tratta di una forma di auto-analisi, serve a risalire alle origini del sé dimenticato. Poi il racconto autobiografico di Élodie – mediante la scelta del secondo nome, Judith, quasi un’altra se stessa – diventa una storia autonoma. La distanza – quella del nome e quella grafica della parentesi del titolo – rafforza l’altro elemento peculiare di questo romanzo grafico: la memoria, senza la quale, ricorda Élodie citando Buñuel, non siamo nulla. Memoria collettiva, innanzitutto familiare: quella della madre e del padre, della sorella. Interrogandoli, Élodie-Judith riscopre e ricostruisce il passato oscurato dalla malattia, uscendo da una “parentesi” di vita che sembrava senza ritorno. La chiusa del libro racconta il presente di Élodie: “Oggi mi sento fisicamente più fragile, ho l’udito più debole e non ho mai recuperato l’energia di prima, ma ne avevo per quattro. Quando sono stanca o commossa, parlo in modo un po’ confuso. Non ricordo facilmente nomi, cognomi, titoli. Tendo a dimenticare, ma tutti noi conosciamo l’imprecisione e le dimenticanze. Queste tracce del passato sono diventate parte di me”.

Coconino, 224 pagine, € 17,5

 

Manu Larcenet & Jean-Yves Ferri – Ritorno alla Terra

La trama dal sito dell’Editore:

Larcenet, autore fuoriserie, impegnato, scostante, riservato, amatissimo in patria (oltre centomila copie vendute de Lo scontro quotidiano e questo Ritorno alla terra) viene presentato in esclusiva dalla Coconino Press. I lettori italiani e la stampa si sono accorti di lui. E’ nato un seguito fuori del comune. La letteratura disegnata offre oggi uno sguardo maturo e Larcenet è certamente tra i massimi rappresentanti di questa nuova stagione d’oro.Ritorno alla terra è un romanzo intimo e discreto. Una narrazione universale fatta di tenerezza e momenti di puro divertimento, che contrbuirà certamente, come nella sua Francia, a confermare il successo già ottenuto con Lo scontro quotidiano.

Coconino, 152 pagine, € 18

 

Oliver Ka & Alfred – Perché ho ucciso Pierre

La trama dal sito dell’Editore:

Olivier è un ragazzo cresciuto in un ambiente hippie permissivo e libertario, abituato alla nudità degli adulti. A 12 anni va in vacanza in una colonia estiva, dove incontrerà Pierre, un prete del quale era diventato grande amico.
Ma questi, approfittando della fiducia conquistata, costringerà Olivier a toccare il suo corpo senza apparente violenza. Questo evento segnerà per sempre la vita del ragazzo e crescendo, Olivier cercherà di «uccidere» metaforicamente Pierre, fino al giorno del loro nuovo incontro… Una storia dolce e terribile allo stesso tempo, veritiera al punto da avvertire, sin dalle prime pagine, un senso di pressione incombente.

Tunué, 120 pagine, € 14,5

 

Silvia Vecchini – Fiato Sospeso

La trama dal sito dell’Editore:

Tutti i bambini, prima o poi, passano quella fase in cui provano a entrare nello spazio fragile e bellissimo che si apre con la ricerca di libertà: un periodo in cui si vive con il fiato sospeso. Sospeso come prima di un tuffo. Sospeso come sott’acqua prima di iniziare a espirare in mille bolle. Sospeso come quando avviene qualcosa che non ti aspetti.

Quello che Olivia non si aspetta è che tutto possa cambiare grazie al coraggio che nasce dall’amicizia e dalla fiducia in se stessi. Olivia sceglie di uscire dal guscio di protezione e isolamento che negli anni si è come chiuso attorno a lei. Fa questa scelta buttandosi in un’impresa avventurosa per aiutare quella che fino a poco tempo prima era la sua rivale, ma che ora, cacciatasi in un grosso guaio, chiede il suo aiuto. Al suo fianco ci sarà Leonardo, il suo amico di sempre.

Tunué, 128 pagine, € 16,9

 

Buona lettura!


I commenti sono chiusi.