Home > Consigliati, Fumetti > Vecchio Logan

Vecchio Logan

1 febbraio 2012

Da queste parti nutriamo una spiccata simpatia per Mark Millar, non è un segreto. Ci è piaciuto sia come autore di mini serie come Wanted e Kick-Ass, sia alle prese con i supereroi Marvel (soprattutto Ultimates e Fantastic Four, passando per Civil War) e abbiamo quindi accolto con piacere la riproposta della Panini del volume Vecchio Logan. In questa storia l’autore scozzese coniuga la sua particolare visione del mondo supereroistico al tema della “vittoria dei supercattivi” inaugurato nel già citato Wanted, immaginando un futuro nel quale l’universo Marvel è dominato dai cattivi e nel quale i pochi eroi superstiti vivono dimessi o agiscono in clandestinità. Un racconto scuro, cupo, violento, ricco di citazioni cinematografiche che vanno “Gli Spietati” di Clint Eastwood a “1997: Fuga da New York” e con un ottimo ritmo narrativo, esaltato dagli ottimi disegni di Steve McNiven.

La trama dal sito dell’Editore:

Il crepuscolo dei supereroi! I cattivi hanno vinto. I più potenti supercriminali si sono spartiti gli Stati Uniti e i pochi eroi sopravvissuti vivono nascosti o sono passati dall’altra parte. Wolverine adesso si fa chiamare semplicemente Logan, vorrebbe una vita tranquilla in una fattoria della California e gli interessa solo proteggere la sua famiglia dalla malvagia progenie di Hulk. Non sguaina gli artigli da decenni… ma forse è arrivato il momento di farlo. Occhio di Falco, vecchio e cieco, lo trascina infatti in una nuova impresa. La coppia di Civil War, l’iconoclasta Mark Millar e lo straordinario Steve McNiven, ci catapulta in un mondo devastato.

Panini Comics, 208 pagine, € 17

I commenti sono chiusi.